Caffè +9: la miscela che unisce tre continenti

News 21 settembre 2017

Non è un semplice fuso orario: +9 è il caffè che unisce Uganda, Guatemala e Lombardia. Caffè +9 è una miscela 100% equosolidale perfettamente bilanciata tra arabica e robusta, dal gusto pieno e deciso e dal corpo cremoso e intenso.

La varietà arabica di questa miscela è coltivata in Guatemala, su terreni di origine vulcanica ricchi di minerali. Detto anche “Oro Verde”, è prodotto dalle cooperative Nueva Esperanza del Bosque e San Francisco de Asis, che attraverso la commercializzazione diretta del caffè proseguono l’impegno di migliorare le condizioni di vita delle proprie comunità, in particolare in ambito educativo e sanitario.

La varietà robusta è coltivata in Uganda, sull’altopiano che si affaccia sul Lago Vittoria. È prodotto dall’Ong ugandese TDA (Tweyanze Development Agency) nell’ambito di un progetto  che ha l’obiettivo di restituire dignità al lavoro e garantire un giusto reddito a 900 contadini produttori di caffè e alle loro famiglie nei dintorni di Kampala.

Il progetto Expo 2015

L’avvio del progetto è stato sostenuto da un bando di Regione Lombardia, Comune di Milano e Fondazione Cariplo in occasione di Expo 2015, ed ha consentito di acquistare 45.000 nuove piantine di caffè, un autocarro per il trasporto e di costruire un centro per gestire la produzione e formare i coltivatori. Migliori condizioni di lavoro e di vita per i lavoratori e le loro famiglie sono state ottenute grazie all’aumento della quantità di caffè prodotto e al miglioramento della qualità.

Oltre agli interventi sulla filiera produttiva del caffè, il progetto ha permesso la costruzione di 18 nuove serre in cui coltivare ortaggi utilizzati per i pasti dei bambini orfani, affetti da HIV o in situazioni di vulnerabilità. 15 agricoltori lombardi si sono recati volontariamente in Uganda per formare i contadini del luogo sulle tecniche di coltivazione. In totale – considerando i coltivatori, i bambini nutriti con gli ortaggi coltivati in serra e le loro famiglie – hanno beneficiato dell’intervento circa 12.000 persone.

In Italia il progetto è stato sostenuto da Fondazione Mission Bambini, “Insieme si può… ONLUS-ONG e Cooperativa Shadhilly per l’importazione.

Il caffè +9 è disponibile sia macinato che in grani.


0 Commenti

Vuoi contribuire alla discussione?

Scrivi un commento o rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

La Saponaria: per una… 7 settembre 2017 La Saponaria_03 10anniK (2) 10 anni insieme: fest… 4 ottobre 2017