Novità in Bottega: vini biologici Maramao

News 11 maggio 2018

Moscato, cortese, dolcetto e barbera: sono arrivati i vini doc e docg di Maramao, cooperativa agricola che promuove l’inserimento lavorativo dei rifugiati attraverso il recupero dei vigneti astigiani.

La storia

“Coltiviamo terra e relazioni”. Questo il motto di Maramao, cooperativa sociale di tipo B che nasce a  il 19 aprile 2016 da un  progetto CrescereInsieme onlus. L’obiettivo è quello di creare opportunità di lavoro per i richiedenti asilo e i rifugiati ospiti del sistema nazionale SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati). Per farlo, Maramao ha scelto di investire sul territorio e ha cominciato a recuperare terreni messi a disposizione dai proprietari, affiancando la formazione dei soggetti coinvolti nel progetto.

Si è deciso di puntare sul metodo biologico non soltanto per rispetto dell’ambiente, ma anche perché il lavoro agricolo senza caporalato è veicolo di dignità, fiducia e integrazione a 360 gradi. Il risultato è doppio: da un lato prodotti etici e sani, dall’altro nuove relazioni basate sulla parità e sul passaggio di competenze per tutelare il paesaggio vitivinicolo piemontese, patrimonio Unesco. Maramao, infatti, ha sede a Canelli.

Rifugiati, richiedenti asilo e soggetti svantaggiati lavorano a stretto contatto la popolazione locale, creando preziose occasioni di incontro tra chi coltiva e chi consuma, favorendo l’interazione tra culture diverse.

Perché “maramao”?

“Maramao” è l’espressione piemontese utilizzata per indicare gli stranieri in genere, che vengano da altre parti d’Italia o da un altro Paese. Il termine non ha una sfumatura dispregiativa, anzi: da quando è nata la cooperativa è diventato sinonimo di collaborazione tra cittadini del mondo!

I prodotti

Presso la nostra Bottega sono disponibili i vini Maramao:

  • Barbera d’Asti docg – di colore rosso rubino, con sapore deciso di riscatto e integrazione. Da servire a temperatura ambiente.
  • Dolcetto d’Asti doc – di colore rosso rubino, con sapore non sfruttato, esprime dignità. Da servire a temperatura ambiente.
  • Moscato d’Asti docg – di colore giallo paglierino dorato, con sapore dolce e fruttato. Ottimo per accompagnare un dessert, si serve a 5-6°C.
  • Cortese dell’Alto Monferrato doc – vino bianco frizzante, che fa della cortesia la giusta relazione. Da servire fresco.

Per saperne di più, visita il sito www.maramao-bio.it e segui gli aggiornamenti su Facebook (clicca qui)!

 


0 Commenti

Vuoi contribuire alla discussione?

Scrivi un commento o rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Nuova collaborazione … 19 aprile 2018 pozzo7 economia (1) Un’economia sol… 5 luglio 2018